venerdì 25 luglio 2014

DOVE OSANO LE OCHE





Ogni anno, in settembre, immensi contingenti di oche bianche che calano dalla tundra artica preannunciano l’autunno: viaggiano intruppate, in fila indiana, disposte a cuneo, oppure disegnano linee più sinuose imbrigliando tutto il cielo in una bizzarra rete. Puntano verso sud, ai quartieri di svernamento, a piccoli ma ben definiti lembi di terra, sempre gli stessi. Uno dei luoghi di maggiore affollamento è tra l’Oregon e la California, il Klamath Basin, un centinaio di chilometri quadrati di terra acquitrinosa.
In volo ci sembrano tutte uguali; in realtà, l’aspetto è simile in tre forme diverse di oca bianca: l’oca delle nevi vera propria comprende 2 sottospecie, la minore (Anser caerulescens caerulescens), lunga dalla punta del becco alla coda 75 centimetri circa e con un peso di 2,3-3,1 chili; e la maggiore (Anser caerulescens atlanticus), identica sia esteriormente sia nella biologia  e nel comportamento , ma solo un po’ più grossa (pesa in media mezzo chili in più).
A parte le dimensioni, le 2 sottospecie si distinguono per la distribuzione: la “piccola”, decisamente più importante in termini numerici, ha le sue stazioni di svernamento principali lungo la costa del Pacifico, nelle valli della California e nel golfo del Messico; proviene dalla parte occidentale delle baie di James e di Hudson, dall’isola di Baffin, dall’intera fascia dei Northwest Territories, da tutta l’Alaska fino all’isola di Wrangel. La “grande” si incontra nel Québec (dove a Cap Tourmente, alle foci del fiume San Lorenzo, si trova uno dei più importanti ‘scali’ delle oche del continente http://www.amiscaptourmente.org ) e, più giù, sulla costa atlantica degli Stati Uniti; la riproduzione avviene invece principalmente sulle isole di Bylot e di Ellesmere, e sulla costa sud-orientale della Groenlandia. Piccoli contingenti si trovano anche in Europa, in Scozia e in Irlanda.
Una terza oca bianca è quella di Ross (Anser rossi), notevolmente più piccola e considerata rara, ma forse solo perché viaggia insieme ai grandi stormi delle caerulescens, da cui è pressoché indistinguibile: l’unica differenza, infatti, non è apprezzabile in volo in quanto consiste nella mancanza della fascia nera lungo i lati del becco, il “grinning patch” (chiazza del ghigno) che dipinge sull’espressione delle oche delle nevi un curioso sorsetto.
Tra le 10.000-20.000 oche che si possono vedere in una volta sola non avviene mai una collisione e probabilmente nessun altro grosso volatile è capace di muoversi in tali matasse così abilmente. Esiste, nel vocabolario delle oche (molto vasto visto che si tratta di animali sociali) un segnale che significa “decollo immediato”: uno scuotere lateralmente la testa e il becco che si propaga a macchia d’olio attraverso il gruppo un attimo prima che tutti quanti si sollevino con una simultaneità stupefacente. I movimenti nello spazio sono talmente ben calibrati che non si vede mai un individuo scansarsi per fare posto a un altro, né alla partenza né all’aterraggio.
Pare inoltre che in mezzo a questa ‘nuvola’ di oche i gruppi familiari, genitori e figli, riescano a viaggiare uniti. Per non perdere il contatto emettono il caratteristico stridulo “keek” (altro al noto e più colloquiale “zung-ung-ung” che ricorda il suono di un fagotto: gli individui si riconoscono infatti dalla voce.
Quanto al caratteristico volo in formazione (gli individui si dispongono secondo i lati di un’immaginaria ‘V’ con una guida al vertice) se ne è discusso a lungo: scartate per motivi matematici diverse ipotesi di reciproche facilitazioni aerodinamiche, si è propensi a considerarlo semplicemente un comodo sistema per tenere d’occhi gli altri senza avere ingombro tutto il campo visivo.


Il pericolo maggiore per le oche in migrazione? Quando non sono uccise dai cacciatori, spesso le oche vengono ferite e diventano facile preda dei rapaci. Altre muoiono di saturnismo, cioè avvelenate dai pallini di piombo. Quasi un terzo dell’intera popolazione non farà ritorno alla tundra per passarvi l’estate. 

giovedì 24 luglio 2014

WESTJET, THE OTHER CANADIAN AIRLINE


articleimage



 WestJet has announced the 2014-2015 winter schedule featuring two new destinations, one new route and increased frequency on 19 additional routes.

Twice-daily non-stop service between Toronto and Fredericton begins April 15, 2015, and weekly non-stop service between Calgary and Loreto, Mexico, launches February 14, 2015.

Weekly flights between Winnipeg and Fort Lauderdale operate Saturdays starting November 1, 2014.

"We have more flights and more seats to the places Canadians want to go," said Chris Avery, WestJet vice-president, Network Planning, Alliances and Corporate Development.

"Our newest destinations offer exciting adventures at home and abroad. Loreto, Mexico may be one of the best places you've never heard of, where visitors enjoy everything from sport fishing and sea-kayaking to eco-tourism adventures. Fredericton, as the latest Encore destination, reinforces our commitment to make WestJet Encore connect Canadians from coast to coast."

"The introductory pricing for these markets represents our focus on being Canada's low fare leader," said Paul Harvalias, WestJet vice-president, Revenue Management.

"Whether you're looking for the lowest price possible through our Econo fares or the flexibility, convenience and amenities found in Plus, we are committed to providing Canadians with the best value for their travel dollar."

WestJet also announced it will launch twice-daily, non-stop service between Toronto and Fredericton, New Brunswick, effective April 15, 2015.

Flights will be operated by WestJet Encore using its fleet of 78-seat, Canadian-made Bombardier Q400 NextGen aircraft.

"The launch of service to Fredericton marks WestJet Encore's eastern-most destination to date," said Ferio Pugliese, WestJet Executive Vice-President and President, WestJet Encore.

"We are delighted Fredericton has been chosen as the first destination to receive WestJet Encore in the Maritime Provinces," says David Innes, President and CEO, Fredericton International Airport.

"Our region has tremendous vitality and access to WestJet service was identified by our passengers as a high priority during our Community Air Access Strategy discussions in 2013."

mercoledì 23 luglio 2014

GOLF IN BRITISH COLUMBIA

Guardando queste fotografie e leggendo i suggerimenti dell'ente per la promozione turistica della Provincia del British Columbia (vedi siti in fondo al post) mi verrebbe una gran voglia di imparare a giocare a golf!
Come resistere a questi panorami mozzafiato, dove alla bellezza della natura si aggiungono servizi di prima classe quali i percorsi tracciati dai più grandi campioni del mondo e strutture alberghiere, centri benessere e mille altre attività all'aperto per tutti i gusti!




Learn more about golf in BC at GolfinBritishColumbia.com or www.HelloBC.com/golf. For more on British Columbia's destinations and travel information, visit www.HelloBC.com.

 
 
Contacts:
Bear Mountain Resort: bearmountain.ca 
Crown Isle Golf Resort: crownisle.com 
The Fairmont Chateau Whistler Golf Resort:
     fairmont.com/whistler 
Sun Peaks Resort: sunpeaksresort.com
Quaaout Lodge & Spa: quaaoutlodge.com
Predator Ridge: PredatorRidge.com
Fairmont Hot Springs Resort:
   fairmonthotsprings.com/the-resort 
Radium Resort: radiumresort.com 
Greywolf Golf Course: greywolfgolf.com
Eagle Ranch Golf Resort: eagleranchresort.com Copper Point Resort: copperpointresort.com
Trickle Creek Golf Resort: Tricklecreek.com
St. Eugene Golf Resort & Casino: steugene.ca
Kokanee Springs Golf Resort: kokaneesprings.com

martedì 22 luglio 2014

KIESZA, UNA NUOVA POPSTAR CANADESE



Di KIESZA (si pronuncia ‘caisa’) si può solo dire che è un’artista intraprendente e poliedrica. Pochi giorni fa è uscito il suo secondo singolo Giant in My Heart e chissà se raggiungerà il favoloso successo del suo primo singolo HIDEAWAY, un brano che ricorda l’house anni ’90 ed il cui video, girato in poco tempo per le strade di New York con il fratello ed alcuni amici, è cliccatissimo:

La popstar cantautrice canadese KIESZA (Kiesa Rae Ellestad, Calgary  29 gennaio1989) da ragazzina ha studio danza classica ma un infortunio l’ha fermata. 4 anni nella ROYAL CANADIAN NAVY. Candidata a Miss Mondo.
E’ appena stata scelta da Fendi come testimonial della collezione Fendi Eyewear.
Si esibirà prossimamente a Roma sul palco del Coca-Cola Summer Festival.



Foto: KIESZA al suo debutto televisivo in USA al David Letterman Late Show negli studi della CBS dell’Ed Sullivan Theatre di New York



lunedì 21 luglio 2014

CARTE, ORI, PRIMIERA, SETTEBELLO...


Se ti trovi a Montréal tra il 15 ed il 17 agosto prossimi e sei un appassionato giocatore di scopa, o semplicemente curioso, ecco un appuntamento davvero speciale: per incontrare tanti italo-canadesi che tramandano le tradizioni italiane, per vedere entusiasmanti partite e magari fare anche tu una partitina!
Organizzato nell’ambito della Settimana Italiana in collaborazione tra ITALOCANADESE  http://italocanadese.com/ 
l’ORDINE FIGLI D’ITALIA http://sonsofitalymontreal.com/index_ital.htm sarà protagonista nella Scopa Tent allestita sul Boulevard Saint Laurent, tra le via Saint Zotique e Dante un torneo di scopa a coppie.

Tutti i dettagli nel Comunicato Stampa di ITALOCANADESE:
Everyone’s favorite Italian card game returns to Montreal’s Italian Week!
For Italians and Italian-Canadians, Scopa was and is the card game to play at social gatherings.Scopa – which translates as “broom” – is an Italian card game that is played with a standard Italian 40-card deck. The game is played between two to five individual players, or between two teams of two.
Hosted by Italocanadese.com and the Order of the Sons of Italy in Canada, in collaboration with Montreal’s Italian Week, SCOPA @ SEMAINE ITALIENNE DE MONTRÉAL will see teams of two play in elimination rounds over a two-day period on August 16 and 17 in Montreal’s Little Italy until just one team is left – the Scopa champions of 2014.
Be sure to visit the Scopa Tent on St-Laurent Boulevard, between St-Zotique and Dante streets. Even if you are not playing in the tournament, you can still enjoy a friendly hand of Scopa with friends or other festivalgoers.
Starting today, teams of two can register for the tournament. To register, please email the following details to agata@redheadproductions.com:
Team member #1

Team member #2
Contact person for team
Contact telephone number and email
Teams will be contacted one week prior to the tournament with schedule details. All participants must be able to play on Saturday, August 16 between 2:00PM to 6:00PM, and should they qualify, the following day on Sunday, August 17 between 2:00PM to 6:00PM.
Registration ends on August 3, 2014.
TOURNAMENT SCHEDULE
Friday, August 15, 2014
4:00PM to 10:00PM – Scopa practice round (open to all)
Saturday, August 16, 2014
12:00PM to 2:00PM – Scopa practice round (open to all)
2:00PM to 6:00PM – Scopa tournament elimination round (registered teams only)
6:00PM to 10:00PM – practice round (open to all)
Sunday, August 17, 2014
12:00PM to 2:00PM – Scopa practice round (open to all)
2:00PM to 6:00PM – Scopa tournament semi-final and final rounds (registered teams only)
Good luck to all participants!

venerdì 18 luglio 2014

CIDRE DE GLACE DU QUÉBEC



Anche il sidro è una specialità del Québec. E adesso c'è anche una vera specialità ad ampliare la gamma di liquori prodotti dalla lavorazione des pommes.
Le mele raccolte in tardo autunno, quando sono già coperte di neve, vengono spremute a Natale e il succo che ne deriva si fa fermentare per 6 – 7 mesi: nasce così il cidre de glace, un altro prodotto di questa terra che ha conquistato il mondo. Nato come prodotto sperimentale agli inizi degli anni novanta, è soltanto dal 2008 che il cidre de glace è ufficialmente riconosciuto dagli organismi preposti al Règlement sur le cidre et les autres boissons alcooliques à base de pomme.


Sono una cinquantina i produttori di sidro nel Québec all’origine di quasi 300 tipologie di sidro suddivise in 3 grandi categorie: sidro fermo grad. 1,5%-15%, sidro mosso grad. 2% -12% ed il sidro di ghiaccio.
Un prodotto da degustare in qualsiasi occasione (da un cocktail aperitivo a varie pietanze di carne o pesce fino al dessert) frutto della passione di agricoltori che coltivano e trasformano le mele della propria terra.


mercoledì 16 luglio 2014

Rileggiamo ... PORTAMI QUALCOSA DAL CANADA...


Quante volte ce lo siamo sentito dire, ad ogni nostro viaggio, “portami qualcosa…”, un ricordino per parenti amici, colleghi! A seconda dell’importanza del destinatario, senza dimenticarci di noi stessi, eccoti alcuni suggerimenti, con costi e ‘peso in valigia’ diversi, per riportare a casa significativi souvenir del Canada.

-Innanzitutto qualsiasi cosa a forma o a stampa di foglia d’acero! E qui la scelta è vastissima!
-Gadgets delle Giubbe Rosse
-Peluche, piccoli e grandi, della fauna locale: alci, orsi, castori, bisonti, pulcinella di mare, balene, orche, etc.
-Sciroppo d’acero (caramelle, biscotti,tè, etc etc)
-riso selvaggio (cercarlo al Supermarket), 
-salmone del Pacifico e/o dell'Atlantico (confezioni sotto vuoto da comprare anche all’ultimo momento all’aeroporto), 
-Icewine - Vin de Glace
-Cidre de Glace-Ice Cider del Québec
-Sculture Inuit, animali o inukshuk in steatite, monili (magari a forma di foglia d’acero!) in giada o altre pietre delle Rocciose, diamanti,…
-Pregiato artigianato delle Prime Nazioni (maschere e scatole in legno, cesti intrecciati, totem, monili)
-Cappello Stetson, da vero cowboy (… anche se un po’ ingombrante in valigia!)
-Francobolli (bellissime serie, al Post Office) e monete
-Sementi della flora locale (ampia scelta ai Butchart Gardens)
-Decorazioni natalizie uniche (sono in vendita tutto l’anno in negozi specializzati)
-T-shirt (rigorosamente Made in Canada), linea abbigliamento della gelateria COWS,  abbigliamento/accessori della griffe canadese Roots (negozi monomarca ovunque) oppure Hudson’s Bay Company, felpe e pile con disegni inconfondibilmente canadesi!
-Magliette e accessori della squadre canadesi di hockey, basket, etc

            






Ho dimenticato qualcosa?  Segnalacelo, aggiungi un tuo commento.

E tu…hai pensato a tutti?

Post riveduto, corretto e aggiornato più volte dall'originale del 7.7.2010

lunedì 14 luglio 2014

APRILE 2014 - GLI EUROPEI IN CANADA


    2013
    2014
Var.
    2013
    2014
Var.
Europe
133.306
155.360
16.5
450.312
464.083
 3.1
Belgio
    3.248
     3.851
18.6
   10.213
  10.516
 3.0
Danimarca
    2.697
     3.161
17.2
     8.914
    8.630
-3.2
Francia
 30.047
  30.331
  0.9
100.072 
  98.127
-2.0
Germania
 16.295
  21.460
31.7
  54.280
  59.451
 9.5
Grecia
      845
       793
-6.2
    2.820
    2.819
 0.0
Italia
   5.636
    6.766
20.0
  17.356
   19.278
11.1
Paesi Bassi
   6.148
    5.770
-6.1
  16.706
   16.925
 1.3
Portogallo
   1.878
    2.199
17.1
    4.939
     5.119
 3.6
Spagna
   2.781
    3.220
15.8
    9.551
     9.723
 1.8
Svezia
   3.050
    3.627
18.9
  10.992
   11.583
 5.4
Svizzera
   5.379
    7.075
31.5
  18.926
   20.237
 6.9
Regno Unito
 36.183
  44.491
23.0
 131.014
 131.039
 0.0
Europa Altri
 19.119
  22.616
18.3
   64.429
    70.636
 9.6














venerdì 11 luglio 2014

DESTINAZIONE: BRITISH COLUMBIA

Le classifiche TRAVEL+LEISURE 2014 premiano la provincia del British Columbia: in Canada TOP ISLANDTOP CITY, TOP RESORT, TOP CITY HOTEL, TOP HOTEL SPA, con più alberghi e resort  della provincia che si posizionano fra le prime 10 della classifica canadese.
Comunicato Stampa di DESTINATION BRITISH COLUMBIA :

Travel + Leisure magazine has recognized Vancouver Island as the Top Island in the Continental U.S. and Canada in the World's Best Awards 2014 readers' survey. Travel + Leisure's rankings also include the Wickaninnish Inn as Top Resort in Canada and the Shangri-La Hotel, Vancouver as the Top City Hotel in Canada. 
In total, five British Columbia properties are included in the Top Resorts in Canada: additional properties are the Four Seasons Resort & Residences Whistler (2nd), The Fairmont Chateau Whistler (6th), the Pan Pacific Whistler Mountainside (8th) and Sooke Harbour House (9th).
Six British Columbia properties make the list for Top City Hotels in Canada: after the Shangri-La,Rosewood Hotel Georgia (2nd), Wedgewood Hotel & Spa (6th), Fairmont Waterfront (7th),The Fairmont Pacific Rim (9th) and Hotel Grand Pacific (10th). 
The city of Vancouver is the top city in Canada, and ranks 6th in the category of Top Cities in the U.S. and Canada. The Four Seasons Resort & Residences Whistler is the Top Hotel Spa in Canada. The results of the Travel + Leisure World's Best Awards 2014 will be featured on and in the August issue of Travel + Leisure, on newsstands July 18.
"The Travel + Leisure World's Best award results demonstrates the exceptional experiences available in British Columbia for visitors," says Marsha Walden, president and CEO of Destination British Columbia, the province's tourism marketing organization. "These awards have a wide reach through Travel + Leisure's print circulation of over 970,000 magazine copies plus an extensive online presence. That these results are based on reader votes validates the quality of the BC travel experiences, and we are exceptionally proud of our industry and colleagues." 
British Columbia is Canada’s westernmost province, ranging from the Pacific Ocean to the Canadian Rockies. Tucked against the mainland of British Columbia and the north shore of Washington’s Olympic Peninsula, Vancouver Island is the largest island off the North American west coast. Vancouver Island stretches approximately 500 kilometres (300 miles) long and is 32,134 square kilometres (12,407 square miles) in area. 
"British Columbia is among the most beautiful places in the world and these awards are a direct reflection of the types of experiences tourists have when choosing to visit British Columbia," says Naomi Yamamoto, Minister of State for Small Business and Tourism. "Tourism is a major economic driver for British Columbia – generating $13.5 billion and employing more than 127,000 people. I’m proud of the work tourism businesses and associations across the province do to attract visitors to our stunning province. A strong tourism economy generates interest and investment in this province which ultimately benefits all British Columbians."
Destination British Columbia is an industry-led Crown corporation that works collaboratively with tourism stakeholders across the province to coordinate marketing at the international, provincial, regional and local levels.








*******************************************************
SITI UTILI:

 Wickaninnish Inn, Tofino http://www.wickinn.com/

Shangri-La Hotel, Vancouver  http://www.shangri-la.com/

Four Seasons Resort & Residences Whistler http://www.fourseasons.com/whistler/

The Fairmont Chateau Whistler http://www.fairmont.com/whistler/


Sooke Harbour House Vancouver Island http://www.sookeharbourhouse.com/


Wedgewood Hotel & Spa Vancouver http://www.wedgewoodhotel.com/



Hotel Grand Pacific Victoria http://hotelgrandpacific.com/