mercoledì 12 luglio 2017

TARIFFE TELEFONICHE


Un giornalista  decide di scrivere un libro sulle chiese famose del mondo. Acquista un biglietto aereo per Orlando con l’intenzione di iniziare le sue ricerche attraverso gli Stati Uniti da sud a nord.
Il primo giorno, mentre scatta fotografie all’interno di una chiesa, lo sguardo gli cade su un apparecchio telefonico tutto d’oro fissato al muro con un cartello che recita “$10.000 a chiamata”.
Molto incuriosito, cerca il sacrestano e gli chiede a cosa serva quel telefono. Il sacrestano risponde che si tratta di una linea diretta con il paradiso e che per $10.000 è possibile parlare con Dio.
Tappa successiva, la cattedrale di Atlanta dove trova un identico apparecchio e un identico cartello. Chiedendosi se questo telefono serva allo stesso scopo di quello di Orlando, l’americano interpella una suora in preghiera. E riceve la stessa risposta: è una linea diretta con il paradiso e per $10.000 è possibile parlare con Dio. OK, grazie, risponde l’americano.
Il viaggio prosegue: Indianapolis, Washington DC, Philadelphia, Boston, New York ed in ogni chiesa trova lo stesso telefono e lo stesso cartello “$10.000 a chiamata”.
Lasciando il Vermont, l’americano, assai incuriosito, decide di arrivare in Canada per scoprire se anche i canadesi abbiano lo stesso telefono. E infatti nella prima chiesa in cui entra l’americano trova fissato ad una colonna lo stesso apparecchio tutto d’oro ma questa volta il cartello recita: “25 cents a chiamata”.
Stupito, l’americano chiede chiarimenti al parroco: ho viaggiato in tutti gli Stati Uniti e ho trovato questo stesso telefono in molte chiese. Mi è stato detto che si tratta di una linea diretta con il paradiso, ma negli Stati Uniti la telefonata costa 10.000 dollari. Perchè qui costa così poco?
Il prete gli sorride con indulgenza e risponde:  

                         ”Ma caro Figliolo, adesso sei in Canada … è una telefonata urbana!”


Testo già pubblicato 29.07.2008

2 commenti:

lamorachevola ha detto...

avevo lasciato un commento, ma non lo vedo... :-(
comunque dicevo che questa barzellettina è carinacarina...
quanto al blog, lo trovo davvero interessante.
Ho iniziato a leggervi qualche settimana fa, in vista del viaggio che farò in Canada dal 3 al 24 agosto.
Ovviamente tornerò poi a leggervi al rientro, sicura di riconoscermi in qualche vostra straordinaria esperienza.
Un abbraccio.
Morena

Feuille d'Erable ha detto...

Grazie Morena, Al tuo ritorno, raccontaci il tuo itinerario, descrivici qualche particolare esperienza, mandaci foto, saremo felicissimi di pubblicarti. Chissà se avrai avuto il tempo di leggere anche tutti i post 2007 (www.turismoincanada3.blogspot.com)trovando qualcosa di utile per il tuo viaggio. Ormai a pochi giorni dalla tua partenza ti auguriamo una bellissima vacanza!