mercoledì 10 febbraio 2010

GIUBBE ROSSE... !?!?!?

Sono stata dal cardiologo. Non ce la facevo più… e sapete che cura mi ha dato? Signora, spenga la TV, nasconda la radio, non compri più quotidiani o riviste per qualche settimana, si chiuda in casa, e vedrà che le passerà! E già, fa presto lui a dare consigli.

Chi mi conosce ha già intuito quali sono i sintomi della mia malattia, la CANADOCARDIA: sbalzi di pressione, battiti accelerati, allucinazioni, … e succede ogni volta che intravedo una bandiera rossa e bianca, una giacca rossa, qualsiasi oggetto o immagine che richiami il Canada o che lo senta nominare.

Ci si è messo anche Gerry Scotti (Chi Vuol Essere Milionario?) a fare domande su quanto è grande, come sono le coste, qual’ è la capitale! E ogni volta faccio un salto sul divano. TG vari a parlare di G7, G8, G20 a Iqaluit Nunavut o Muskoka Ontario. Ieri su RaiSport Coppa del Mondo di sci di fondo da Canmore, British Columbia. Basta con la TV!

Quindi ieri ho sfogliato una rivista, sai quelle che ti regalano al supermercato, e l’occhio si posa subito su: Gran Caffè Giubbe Rosse - Firenze. C’è mancato poco che non svenissi! Chiarito presto l’equivoco (fondato da due tedeschi, i fratelli Reininghaus, fabbricanti di birra, che ne avevano fatto il punto di riferimento della numerosa comunità tedesca fiorentina – fine 800. Seconda la moda del tempo i proprietari vestivano i camerieri con Giubbe Rosse, all'uso viennese. I fiorentini trovando qualche difficoltà nel pronunciare il nome straniero del caffè preferivano dire: "andiamo da quelli delle Giubbe Rosse".) mi sono ripromessa di andarci. Luogo davvero interessante. E così, neanche più giornali !

Difficile seguire scrupolosamente la cura prescritta.
Mancano ormai poche ore all’inizio (la sveglia è già puntata alle ore 03.00 di sabato 13 febbraio per la Cerimonia di Apertura) e la situazione sembra peggiorare, è un mormorio continuo O-l-i-m-p-i-a-d-i --d-i--V-a-n-c-o-u-v-e-r, C-a-n-a-d-a--t-u-t-t-o--p-r-o-n-t-o--p-e-r--l-e--O-l-i-m-p-i-a-d-i, A-t-l-e-t-i--i-t-a-l-i-a-n-i--a-r-r-i-v-a-t-i--i-n--C-a-n-a-d-a, m-a-n-c-a--n-e-v-e--a- - W-h-i-s-t-l-e-r. ….


Pochi giorni fa, le 3 Giubbe Rosse, Blue Whale, Grizzly Bear e Feuille d’Erable, si sono ritrovate a Milano in Piazza del Duomo dopo mesi e mesi che comunicavano esclusivamente via internet! Emozionante rimpatriata!


Passerà, il dottore dice che passerà. Ma lui non sa che la mia canadocardia è incurabile. Tengo sotto controllo come posso i sintomi. Somministro ogni giorno qualche goccia di BLOG, Turismo in Canada!

3 commenti:

Clau nel garage ha detto...

comincio ad accusare qualche sintomo anche io...

Anonimo ha detto...

Io soffro di questo male già da parecchi anni ...la sola cura è passare almeno un mese all'anno in Canada. Quando non sono lì sforno bibliografie sulla letteratura canadese, leggo riviste canadesi, parlo del canada e dei canadesi, mi riguardo le foto...

pinguil ha detto...

ero alla ricerca di informazioni utili alla preparazione del mio prossimo viaggio (parte occidentale del Canada) e sono capitata qui.. credo che mi avrete ospite per un po' tra questi post (e quelli del blog precedente) !!!